Lorem ipsum dolor sit amet gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci. Proin gravida nibh vel veliau ctor aliquenean.

Follow me on instagram

+01145928421
mymail@gmail.com

Blog

HomeBlogCorso Tecnico Gestione Aziendale nella filiera Agroalimentare

Corso Tecnico Gestione Aziendale nella filiera Agroalimentare

Ho scelto di fare questo corso per rimettermi in gioco, volevo aprirmi gli occhi su quello che sarà il mondo agricolo e agroalimentare, da qui agli anni a venire, vengo da un percorso completamente diverso e da una famiglia di agricoltori quindi in un certo senso… mi sento parte del mondo agroalimentare.

Questo corso è stato per me una grandissima sorpresa, gli abbinamenti, cibo-storia, cooperativa – multinazionale, dop, igp – patrimonio unesco, Via Emilia e Po, magia e marketing strategico, bilanci e fantasia  ..e potrei andare avanti ancora…  come elementi fondamentali legati alla tradizione culinaria, così tanti aggettivi e contesti, diversi ma così uguali, che ruotano intorno a quel che mangiamo, non li avevo mai neppure immaginati.

Ed ora eccomi qua alla fine di un percorso, dove ho imparato che i Social fanno la differenza, così quanto la propria faccia e la propria onestà, per studiare comunicare trasmettere e pubblicizzare.

Ho svolto 120 ore di stage presso lo Studio della Dott. Ssa Ricci Maccarini Vivena, lo studio è composto dalla Dott. Ssa e da Alice, un impiegata molto gentile disponibile e attiva nel suo lavoro. E’ sito in una posizione centrale di Lugo, e da lì la panoramica sulla città rende l’idea del suo essere ferrato sul territorio.

Addentriamoci un po’ nello studio… tutto rosa, femminile accogliente e premuroso… il primo step del mio stage è quello relativo alla conoscenza dei clienti…. Qui mi diletto ad applicare la prima perla imparata in classe con il docente Dott. Stefano Soglia, occupandoci di marketing e di campagne pubblicitarie ci ha insegnato ad identificare le personas, ovvero i potenziali clienti di una campagna… io decido di adottare questo metodo per l’identificazione dei clienti.

Mi sono stupita di come una Dott. Ssa Commercialista e Revisore Contabile, donna, può essere circondata da Estetiste Parrucchiere, ballerini e normalissimi imprenditori, valorizzando ogni parte della propria attività e con la volontà di snodare i propri punti critici, facendo leva sui propri punti di forza e sulle proprie risorse.

Di qui l’idea di creare una pagina Facebook dello Studio anche se i limiti di legge per gli appartenenti agli albi sono ben restringenti, ma soprattutto di incrementare i propri servizi per i clienti.

La clientela fatica a pubblicizzare correttamente i propri servizi a creare vetrine telematiche che “attirino” i clienti, perché amano relazionarsi con le persone e non hanno ancora conosciuto la relazione che può avvenire attraverso i social. Io stessa mi sono accorta di conoscere solo la parte più superficiale di questi grandissimi strumenti che il mondo ci offre di là dallo schermo, sotto le nostri mani mosse sulla tastiera!

Così l’idea di sviluppare un nuovo servizio per i clienti dello studio, ovvero raccontargli perché dovrebbero utilizzare i social, perché dovrebbero crescere insieme a questi potenziali strumenti.

Non c’è stato un vero piano di marketing dietro questa scelta, bensì la volontà di farsi affiancare da esperti della materia così da far crescere i propri clienti e crescere insieme a loro. A seguito dell’identificazione del cliente medio, ho redatto una presentazione di powerpoint molto semplice, schietta e femminile, rivolta soprattutto a quelle piccole attività che possono utilizzare i social per campagne promozionali o per attirare nuove clienti, o per migliorare il passaparola.

Questa presentazione è stata spedita attraverso una mail progettata con MailChimp così da raggiungere tutti gli utenti possibili e lasciare allo studio uno strumento valido per le prossime nwsletter che lo studio vorrà sviluppare. L’obbiettivo di questa campagna era sensibilizzare le attività a questo tipo di approccio (parliamo di attività che probabilmente non avevano mai pensato di creare una pagina facebook o non ne conoscono le potenzialità).

Questa prima iniziativa pubblicitaria legata a questo progetto si conclude con un invito ad una serata “corso” gratuita promossa da una società specializzata nella materia, in collaborazione con lo studio.

Il tirocinio non è però stato solo marketing, ma anche economia, bilanci e pianificazione.

Ho avuto la possibilità di vedere come gestisce la contabilità un commercialista, ed ero molto curiosa di questa parte avendo un percorso di studio in economia e gestione aziendale e un esperienza lavorativa dalla parte delle aziende…è stato interessante vedere come un occhio esterno può  analizzare e addentrarsi in una contabilità che non conosce ricavandone dati di cui l’imprenditore non si era neppure accorto.

Per la parte finale dello stage, sono state fatte diverse chiacchierate volte alla pianificazione di una possibile crescita dello studio, ad un rilancio in termine di servizi aggiunti che lo studio può offrire e potenziare ai suoi clienti. Il tutto analizzando le disponibilità economiche e tempistiche delle risorse coinvolte nel progetto.

Il corso tecnico di gestione aziendale, specializzato nella filiera agroalimentare, è stato per me un completamento di percorso relativamente alla parte di tecnico della gestione aziendale con la consapevolezza che in questo campo cè sempre da imparare perché la gestione aziendale è in continua evoluzione e crescita perciò d’ora in poi darò la giusta importanza al bilancio confrontandolo quotidianamente con le idee; questo corso mi ha insegnato che solo un buon tecnico di gestione aziendale con tanta fantasia voglia di imparare, di calcolare e di divertirsi può far crescere una bella società di qualsiasi settore.

Questo corso mi ha ridato un po’ di quella emozione che avevo alle superiori quando arrivavi a fine test e il bilancio era perfetto e riuscivi a scrivere una bella relazione per le scelte economiche e pubblicitarie fatte durante l’anno, grazie al Dott. GianAndrea Gori e appunto alla Dott. Sa Ricci Maccarini.  Inoltre il corso mi ha posto un importante confronto ovvero,  la legislazione delle cooperative con la Dott. Sa Avvocato Buzzi Federica e delle società private con la  Dott. Sa Ricci Maccarini.

Dedico un pensiero alla parte agroalimentare che non ho avuto modo di approfondire durante lo stage, ma che vedo ogni giorno nell’azienda di famiglia. Ho ritrovato una grande emozione, nel sentire raccontare il cibo lungo la via Emilia da Dott. De Leo, o la storia del Nero di Montepulciano dal Dott. Soglia.

Ho immaginato lo spirito degli agricoltori che raccolgono la pera di Opera e lo spirito di squadra quasi emozionante, delle cooperative di cui ci ha parlato il Dott. Maretti.

Ho giocato a creare una pagina Facebook e ad utilizzare gli strumenti dei social e di google, per una idea personale con i suggerimenti degli esperti social, Piero Merola e dott. Baioni.

Concludo con un sogno, quello di portare avanti e migliorare l’azienda agricola di famiglia, un grazie particolare a Sazzini che ci ha mostrato un bellissimo modello di gestione responsabile e sociale dell’agricoltura.

Aggiungi un commento